Logo Fiadda.it


Fish, tracciate la linee politiche fino al 2017: la vita indipendente al centro di tutto

Tre giornate dense di contenuti e di relazioni, quelle del congresso nazionale della Fish a Roma. Approvate 5 mozioni. Una punta contro l’istituzionalizzazione delle persone con disabilità, presente ancora in maniera massiccia. Nominato anche il nuovo direttivo della Federazione, da cui uscirà il presidente: Falabella (Faip) tra i favoriti

 

fonte: superabile.it - Tre giornate dense di contenuti e di relazioni, quelle che hanno caratterizzato il congresso nazionale della Fish a Roma, concluse ieri sera. Aperte con il ministro Poletti che giovedì ha confermato l'interesse a relazionarsi con la Federazione, riconoscendone l'autorevolezza e la profonda conoscenza dei temi relativi alle disabilità, cosa che - ha detto il ministro - non è pari all'interno della dirigenza politica. Il ministro ha parlato di spending review, ha detto della necessità di un ripensamento sui tagli alle indennità. "Si tratta di una fase interlocutoria - commenta per la Fish Carlo Giacobini -, ma non c'è indifferenza e ci sembra positivo". La seconda giornata la Federazione l'ha dedicata al proprio Statuto, in particolare si sono apportate modifiche volte a migliorare la partecipazione degli organismi territoriali.

Le tre giornate si sono concluse con la nomina dei 15 componenti il nuovo direttivo nazionale - da qui uscirà in settimana prossima il presidente -, ma soprattutto si sono tracciate le linee politiche fino al 2017. In particolare sono state discusse e approvate 5 mozioni: la prima, più generale, ribadisce le linee d'azione della Fish su scuola, lavoro, salute, mobilità, vita indipendente, politiche per la disabilità. La seconda punta in modo specifico contro l'istituzionalizzazione delle persone con disabilità, che esiste ancora in maniera massiccia e grave nel nostro Paese: "Si tratta di una mozione molto importante - riferisce Giacobini -, che fa perno sull'articolo 19 della Convenzione Onu per i diritti delle persone disabili e che sarà oggetto di azioni anche a livello di comunicazione nei prossimi mesi". Le altre mozioni sono incentrate sui giovani, sulla vita indipendente e sulle scelte autonome di come e dove vivere. (ep)


(tag nazionale) 31/03/2014
Fiadda onlus | Via del Labaro 175 - 00188 Roma | tel/fax 06 45492150 | sms 331 9416873 | Codice Fiscale 95012690103
Sviluppatore: Luciano Ferraro - Area Privata