Logo Fiadda.it


"Una bisbetica domata". Anche Prato apre le porte ai sovratitoli a teatro

Una "Bisbetica domata" tutta da vedere. E con i "soprattitoli". Lo spettacolo che andrà in scena al Metastasio, il 24 e il 25 gennaio 2014 a Prato.

 

Fonte: lanazione.it - Una "Bisbetica domata" tutta da vedere. E con i "soprattitoli". Lo spettacolo che andrà in scena al Metastasio, il 24 e il 25 gennaio - sabato sera alle ore 21, e domenica pomeriggio alle 16 - sarà rivolto, con un'attenzione e una sensibilità particolari, ai non udenti. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l'assessorato alle pari opportunità del Comune di Prato, il teatro Metastasio, e la onlus "Fiadda Toscana" (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi). Si tratta del primo "esperimento" in un grande teatro italiano, e della prima volta che una rappresentazione del genere viene proposta nella nostra città. "Un lavoro particolarissimo ha illustrato il presidente del Metastasio, Umberto Cecchi Una "Bisbetica domata" che instaura una conversazione vera anche tra chi non può udire o parlare. Abbiamo usato tutti i modi possibili per creare una comunicazione, anche grazie a un'attrezzatura che traduce visivamente ciò che gli attori in scena dicono". Lo spettacolo, infatti, si svolgerà regolarmente, come tutti gli altri. L'unica aggiunta sarà quella di un lungo schermo sopra il palcoscenico, sul quale verranno proiettate le battute degli attori, in modo da rendere la rappresentazione comprensibile per tutti. "Una grande emozione - ha aggiunto l'assessore alle pari opportunità Rita Pieri - E' la prima volta che l'associazione "Fiadda" lavora insieme ad un assessorato e a un teatro, e speriamo che sia l'inizio di un percorso da continuare e approfondire insieme. Il nostro obiettivo è quello di dare una sincera opportunità a tutti, senza fermarsi mai davanti alle barriere sensoriali". Grazie ai "sopratitoli", le persone con disabilità uditiva potranno seguire lo spettacolo come tutti gli altri presenti in teatro: "E' giusto che questo accada ha detto Stefania Marinaccio, della onlus "Fiadda" Quest'anno l'associazione compie 40 anni. Ma per noi lo scopo del lavoro rimane sempre lo stesso, anche con il passare degli anni: tutelare le persone che presentano una disabilità uditiva". Lo spettacolo inserito nella normale programmazione del Metastasio è, ovviamente, aperto a tutti. I biglietti sono in vendita presso il teatro. 


di Chiara Agostini 


(tag fiadda) 20/01/2014
Fiadda onlus | Via del Labaro 175 - 00188 Roma | tel/fax 06 45492150 | sms 331 9416873 | Codice Fiscale 95012690103
Sviluppatore: Luciano Ferraro - Area Privata