Logo Fiadda.it


Integrazione scolastica: dal 2013-2014 tutti i dati saranno on-line

Numero degli alunni con disabilità e degli insegnanti di sostegno, ma anche numero di alunni complessivo nelle classi con studenti disabili: tutti i dati saranno on-line, grazie a un sistema informatico che il Miur sta mettendo a punto.

 

Fonte: redattoresociale.it - Quanti alunni disabili sono iscritti nelle scuole italiane? Quanti insegnanti di sostegno operano al loro fianco? E quanti studenti ci sono nelle classi in cui è presente una disabilità? Sono domande che oggi con difficoltà trovano risposta, ma che a partire dall’anno scolastico 2013-2014 potrebbero essere facilmente reperibili on-line. E’ quanto hanno assicurato ieri i funzionari e i tecnici del Ministero dell’istruzione, che hanno presto parte alla riunione dell’Osservatorio sull’integrazione scolastica. “Per quest’anno – riferisce Nocera, vicepresidente della Fish -non ci sono i tempi, ma entro il prossimo anno il sistema informatico sarà ottimizzato”.Tra le altre notizie che arrivano dall’incontro di ieri, c’è la presentazione, da parte della Consulta delle associazioni, di due iniziative legislative: da una parte, un protocollo d’intesa tra Miur e ministero della Salute, dall’altra un disegno di legge sull’integrazione scolastica. Il protocollo, spiega Nocera , “riguarda i rapporti tra Asl e scuola per la semplificazione delle certificazioni, delle diagnosi funzionali e del piano educativo individualizzato”. Il disegno di legge, “che potrebbe diventare decreto legge, riguarda in primo luogo la formazione degli insegnanti: un maggior numero di crediti relativi alle problematiche dell’integrazione, per quel che riguarda la formazione iniziale dei docenti di scuola secondaria; ma anche l’obbligo della formazione in servizio per tutti gli insegnanti relativamente alla specificità e i bisogni educativi speciali, da realizzare su base di contratti collettivi con i sindacati. Nella bozza del disegno di legge – continua Nocera - si prevede anche la formulazione, da parte del ministero, di indicatori per misurare la qualità dell’integrazione nelle classi, nelle scuole e in generale nel sistema scolastico. Infine, il disegno di legge prevede una maggiore continuità didattica del sostegno, almeno per la durata di un ciclo di studi. Il ministro Profumo, presente all’intero incontro, si è impegnato a presentare questa bozza all’ufficio legislativo e poi, eventualmente, al governo”. 


(tag nazionale | istruzione) 22/05/2012
Fiadda onlus | Via del Labaro 175 - 00188 Roma | tel/fax 06 45492150 | sms 331 9416873 | Codice Fiscale 95012690103
Sviluppatore: Luciano Ferraro - Area Privata