Logo Fiadda.it


5xmille: via libera alle iscrizioni 2012

5x1000 fiadda

Via libera al 5 per mille 2012 che apre le iscrizioni il 21 marzo. I portali telematici di Entratel e di Fisconline, gestiti dalle Entrate, da oggi sono pronti per accogliere le candidature degli enti e delle associazioni interessate.

 

Fonte: Vita.it - La maggiore novità della campagna 2012 riguarda la partecipazione di enti che svolgono attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.La campagna di iscrizione si chiude il 30 aprile 2012 per gli enti della ricerca scientifica e sanitaria. Tempi leggermente più lunghi, invece, per il volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche, che possono presentare le loro domande entro il prossimo 7 maggio.

Tutte le date, le modalità d’ammissione, le liste e le modalità di riparto delle somme del 5 per mille sono passate in rassegna nella circolare 10/E dell’Agenzia delle Entrate.

Sulle iscrizioni scende il sipario il 7 maggio – Gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche, per i quali l’Agenzia delle Entrate cura la predisposizione degli elenchi, hanno tempo fino al 7 maggio per presentare la domanda d’iscrizione esclusivamente in via telematica. La procedura deve essere ripetuta anche dagli enti che si erano iscritti negli anni scorsi. In particolare, gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono iscriversi utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia, Fisconline o Entratel, purché siano abilitati. Al riguardo, è sufficiente collegarsi al sito internet www.agenziaentrate.gov.it e compilare il modulo di iscrizione seguendo le istruzioni e usando il software disponibile online. In alternativa si può ricorrere a un intermediario abilitato.

Elenchi consultabili online step by step: il primo il 14 maggio – Gli elenchi provvisori degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche saranno predisposti dall’Agenzia tenendo conto delle domande di iscrizione inviate telematicamente. La lista degli enti della ricerca scientifica e dell’università sarà curata dal ministero competente, che acquisirà le richieste di ammissione al beneficio presentate online presso quel ministero. Per gli enti della ricerca sanitaria, invece, sarà il ministero della Salute a predisporre l’elenco e a trasmetterlo all’Amministrazione finanziaria. A questo punto, una volta raggruppati, una prima versione provvisoria dei quattro elenchi sarà consultabile online sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate a partire dal 14 maggio del 2012.

Secondo appuntamento il 25 maggio con la visione degli elenchi aggiornati – Tornando agli enti del volontariato e alle associazioni sportive dilettantistiche, una volta corretti gli errori formali di iscrizione, la pubblicazione dei due elenchi, ora aggiornati, scatterà il 25 maggio 2012.

Adempimenti post-iscrizione, spazio alla dichiarazione sostitutiva – Riguardo le fasi successive all’iscrizione, il documento di prassi ricorda che, entro il 30 giugno 2012, i legali rappresentanti degli enti iscritti nell’elenco del volontariato devono sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva che attesti il perdurare dei requisiti per l’ammissione al beneficio. La dichiarazione, redatta su di un modulo ad hoc, scaricabile dal sito delle Entrate, e accompagnata da una copia di un documento d’identità, va spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente.

Stesso iter per le associazioni sportive dilettantistiche, con un’unica differenza: la dichiarazione sostitutiva andrà inviata, sempre entro il 30 giugno prossimo, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, all’ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’associazione.

Percorso semplificato per la dichiarazione sostitutiva – Per facilitare la compilazione della dichiarazione, la procedura telematica di iscrizione elaborata dalle Entrate permette ai contribuenti di stampare il modello parzialmente precompilato con le informazioni indicate al momento dell’iscrizione. Il rappresentante legale dell’ente non deve quindi far altro che stampare il modulo, completarlo con le informazioni mancanti, sottoscriverlo, allegare la copia del documento di identità e mandarlo per posta.

La regolarizzazione - L’articolo 2, comma 2, del decreto semplificazioni fiscali (Dl n. 16/2012) consente agli enti che non hanno assolto in tutto o in parte, entro i termini di scadenza, agli adempimenti richiesti, di regolarizzare la propria posizione ed essere ammessi al riparto delle quote. Per ottenere ciò è necessario che i richiedenti abbiano i requisiti sostanziali richiesti; presentino le domande di iscrizione e provvedano alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre; versino contestualmente una sanzione di 258 euro. Questa possibilità vale a decorrere dall’esercizio finanziario 2012.

In particolare, i soggetti che dispongono delle condizioni richieste, possono regolarizzare la propria posizione, entro il 30 settembre, trasmettendo la domanda di iscrizione al beneficio ovvero l’integrazione documentale, se:

a) non hanno presentato la domanda di iscrizione entro i termini stabiliti;

b) hanno omesso di presentare la dichiarazione sostitutiva, entro i termini previsti;

c) hanno presentato la dichiarazione sostitutiva nei termini, ma hanno omesso di allegare la copia del documento di identità.

L’errore formale trova la soluzione – Per rimediare a eventuali errori di iscrizione rilevati negli elenchi, i rappresentanti degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche devono rivolgersi, entro il 20 maggio 2012, alle direzioni regionali competenti dell’Agenzia delle Entrate. Una volta verificate le richieste di correzione, entro il 25 maggio successivo, l’Amministrazione pubblicherà, come già indicato, una nuova versione aggiornata degli elenchi con le modifiche effettuate. Il testo della Circolare 10/E, con le istruzioni e il calendario completo, per singolo settore, relativi al 5 per mille 2012, è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate –www.agenziaentrate.gov.it nella sezione “Provvedimenti, Circolari e Risoluzioni”.

5xmille fiadda


(tag nazionale) 28/03/2012
Fiadda onlus | Via del Labaro 175 - 00188 Roma | tel/fax 06 45492150 | sms 331 9416873 | Codice Fiscale 95012690103
Sviluppatore: Luciano Ferraro - Area Privata